Nuova Zelanda: Eta e Farc considerate organizzazioni terroriste

postato
document.write( strelapsed(‘2010-02-10T17:45:00Z’) );
1 giorno
fa da PEACE REPORTER

Il governo, pur riconoscendo il basso rischio di attentati, ha deciso di rafforzare le misure di sicurezza – Da oggi l’ETA, Euskadi Ta Askatasuna, letteralmente "paese basco e libertà", e le FARC, Forze Armate Rivoluzionarie di Colombia, sono entrate nella lista delle organizzazioni terroristiche. Con questo provvedimento, i fondi di questi gruppi, depositati nel Paese, potranno essere congelati e sarà possibile sanzionare i cittadini che supportano queste organizzazioni. Per la prima volta il Governo neozelandese ha qualificato come terroriste organizzazioni non riconosciute come tali dalle Nazioni Unite. Il primo ministro ha commentato l’atto come una riaffermazione senza compromessi della lotta internazionale contro il terrorismo. Con lo stesso provvedimento sono stati inclusi nella lista il Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK) e la milizia somala Al Shabaab.
Annunci

Scoperto in Portogallo megadeposito di esplosivo dei baschi dell’Eta

Gli inquirenti portoghesi sono sicuri di aver inferto un duro colpo all’organizzazione armata basca Eta, col sequesto recente di una tonnellata e mezzo di esplosivo rinvenuta in una abitazione di Casal da Averela.

Il materiale recuperato, in gran parte ordigni pronti a essere usati, dimostra, secondo la polizia, che il gruppo separatista, braccato in Spagna e Francia, sta cercando di collocare le sue basi segrete in Portogallo.

“Non sappiamo se sia la sola base nel paese”, dice un esperto di terrorismo, “ma di certo è allarmante. Si tratta di qualcosa che non avremmo mai potuto immaginare”.

Due persone di nazionalità spagnola che abitavano l’appartamento trasformato in santabarbara sono state identificate e sono ora ricercate.

“Possono scappare in Francia o restare in Portogallo. Ma sempre avranno a che fare con la polizia francese o quella portoghese. E in ogni caso con quella spagnola”, ha commentato il ministro dell’Internbo di Madrid.

Nel solo 2009 più di trenta presunti etarra sono stati arrestati in Francia, e contemporaneamente individuati 14 covi, in gran parte depositi di armi ed esplosivo.

Copyright © 2010 euronews

http://it.euronews.net/2010/02/07/scoperto-in-portogallo-megadeposito-di-esplosivo-dei-baschi-dell-eta/

Portogallo: trovato un covo dell’ETA basca

05/02 17:03 CET

Scoperta una base dell’ETA in Portogallo: è la prima volta che trovano un riscontro così concreto i sospetti sull’esistenza di basi logistiche dei terroristi baschi in territorio lusitano, mentre sono già molte le basi smantellate in Francia.

Non è chiaro come gli inquirenti portoghesi siano giunti a localizzare il covo: al momento dell’irruzione non c’era nessuno, ma sono state trovate armi ed esplosivi. Due persone sono ricercate. La villetta si trova nei pressi della località turistica di Obidos.
A fine gennaio furono arrestati altri due membri dell’ETA, dei quali le autorità spagnole chiedono ora l’estradizione. Erano alla guida di un furgone carico di esplosivo: bloccati dalla polizia spagnola, erano riusciti a fuggire al di là della frontiera per poi essere arrestati dalla polizia portoghese.

Sempre in Portogallo è stata bloccata la scorsa settimana anche un vettura rubata, con a bordo due presunti membri dell’ETA che sono riusciti a fuggire. Erano forse gli occupanti della villetta.

Copyright © 2010 euronews

http://it.euronews.net/2010/02/05/portogallo-trovato-un-covo-dell-eta-basca/