Spagna-Venezuela/ Madrid chiede estradizione membro Eta Cubillas

Organizzò addestramento terroristi spagnoli con Farc Colombia

postato 19 ore fa da APCOM

Madrid, 29 ott. (Ap) – La magistratura ha chiesto al Venezuela l'estradizione di Arturo Cubillas, incriminato nel marzo scorso per appartenenza all'organizzazione terroristica basca dell'Eta: lo ha reso noto il ministro dell'Interno di Madrid, Alfredo Perez Rubalcaba.

Secondo l'Audiencia Nacional spagnola Cubillas – attualmente cittadino venezuelano e che ha ricoperto incarichi ufficiali nel governo del presidente Hugo Chavez – avrebbe ottenuto che dei terroristi dell'Eta si addestrassero con le milizie ribelli delle Farc colombiane.

Annunci

Paesi Baschi, nuovo partito, 'indipendentismo con mezzi pacifici'

postato 1 giorno fa da PEACE REPORTER

Annuncio di Batasuna, ala politica dell'Eta. Il governo riafferma la strategia repressiva – Batasuna, ala politica dell'Eta, intende dare alla luce un nuovo partito "democratico, nazionale, indipendentista e socialista, che agirà solo con strumenti pacifici", riporta oggi il quotidiano basco, Gara.La nuova formazione rifiuterà il ricorso alla violenza per scopi politici. Tuttavia, il governo spagnolo non intende cambiare la propria strategia politica. In un'intervista a Radio Cadena Ser, il ministro degli Interni Alfredo Perez Rubalcaba ha infatti dichiarato che il processo di trasformazione in seno all'indipendentismo basco è frutto delle "pressioni della polizia" e ha aggiunto che il governo "non ha cambiato e non cambierà di una virgola" le proprie attività antiterroristiche contro le organizzazioni separatiste."Ci sono solo due soluzioni – ha dichiarato il ministro – o l'Eta abbandona la lotta armata, o Batasuna abbandona l'Eta".Rubalcaba ha aggiunto che ogni ipotesi di tregua "è andata in fumo con l'attacco al Terminal 4 di Barajas e con le due vittime di quell'attentato" (nel 2006).In un'intervista rilasciata a El Pais, il leader di Batasuna in carcere, Arnaldo Otegi, aveva dichiarato che "la strategia indipendentista è incompatibile con la violenza armata" e aveva rivolto un appello all'Eta per un cessate il fuoco "unilaterale, permanente e verificabile".

Spagna/ Batasuna vuole creare un nuovo partito indipendentista

Per poter partecipare a elezioni locali Roma, 27 ott. (Apcom) –
Batasuna, partito indipendentista basco al bando dal 2003 perché ritenuto braccio politico dell'Eta, ha intenzione di creare un nuovo partito il prossimo 10 dicembre in modo da poter partecipare alle elezioni locali nei Paesi Baschi: è quanto pubblica il quotidiano spagnolo El Mundo.Per il 27 novembre è prevista poi una conferenza stampa a Bilbao nel quale il gruppo "porrà le basi di una nuova strategia politica": Batasuna considera per questo necessario che l'Eta pubblichi un comunicato "di maggiore ampiezza e profondità" rispetto a quello nel quale dichiarava "una sospensione delle azioni armate"; in particolare, che permetta la verifica ella tregua da parte di osservatori internazionali. Nello scorso settembre l'organizzazione terroristica basca ha effettuato una serie di annunci nei quali si alludeva a una possibile fine della lotta armata, senza precisare tuttavia se tale cessazione dell ostilità fosse da considerarsi definitiva o solo temporanea; il governo spagnolo da parte sua ha più volte posto la resa dell'Eta come condizione per un rientro di Batasuna nella vita politica.

Spagna: 13 arresti nel gruppo Segi

Sono accusati di violenza urbana, tra episodi lancio molotov

postato 4 giorni fa da ANSAWindows Live

(ANSA) – MADRID, 22 OTT – La polizia spagnola ha arrestato stanotte nei Paesi Baschi 13 esponenti dell'organizzazione giovanile indipendentista basca Segi, accusata di essere vicina all'Eta. Lo hanno reso noto fonti del ministero degli Interni. I 13 arrestati hanno un'età compresa fra i 20 e i 29 anni. I militanti dell'associazione giovanile sono accusati di episodi di violenza urbana nei Paesi Baschi, come il lancio di bottiglie incendiarie contro istituzioni dello dello stato spagnolo.

Zapatero rimpasta il governo e scommette nella lotta all'Eta

Ministro Interni Rubalcaba nuovo numero due dell’esecutivo
postato 1 giorno fa

Roma, 20 ott. (Apcom) – Il governo di José Luis Rodriguez Zapatero scommette sulla fine dell’Eta come trampolino di lancio per le prossime elezioni: il rimpasto annunciato dal premier spagnolo premia infatti il titolare degli interni – e della lotta antiterrorismo – Alfredo Perez Rubalcaba, promosso a vicepresidente dell’esecutivo. Esce così dal governo Maria Teresa Fernandez de la Vega, illustre esclusa insieme al titolare degli Esteri, Miguel Angel Moratinos, sostituito da Trinidad Jimenez: dei titolari del primo esecutivo di Zapatero rimane solo Elena Salgado, confermata all’Economia. La “pista basca” per un recupero della popolarità da parte di Zapatero sarebbe confermata anche, secondo il quotidiano El Pais, dall’ingresso nell’esecutivo di Ramon Jauregui, ministro della Presidenza ma soprattutto uno dei dirigenti politici di Euskadi (i Paesi Baschi) che meglio conoscono la lotta antiterrorismo. Mgi ott 10 MAZ

Spagna/ Giudice vuole indagare su legami tra Farc ed Eta

Venezuela smentisce legami con organizzazione terroristica basca
postato 1 ora fa da APCOM

Madrid, 6 ott. (Ap) – Il giudice dell’Audiencia Nacional Eloy Velasco vuole interrogare alcuni ex membri delle milizie ribelli colombiane delle Farc per accertarne i legami con l’organizzazione terroristica basca dell’Eta: lo hanno reso noto fonti della magistratura spagnola.
Il giudice – che invierà in Colombia una squadra di polizia per interrogare nove ex miliziani – ha inoltre intenzione di esaminare le testimonianze di due membri dell’Eta arrestati in Francia alcuni giorni fa e che avevano rivelato di aver ricevuto un corso di addestramento in Venezuela, circostanza smentita dal governo di Caracas.
Il Ministero degli Interni spagnolo ha reso noto ieri di aver accettato le spiegazioni fornite dalle autorità venezuelane, che hanno smentito qualsiasi legame con l’Eta, ma di ritenere probabile che i due terroristi si siano effettivamente addestrati in Venezuela.

Spagna, polizia in Colombia per far identificare membri Eta da detenuti delle Farc

postato 1 ora fa da PEACE REPORTER

L’operazione a seguito della confessione di due militanti dell’Eta, che hanno affermato di essersi addestrati in Venezula – Nove detenuti delle Farc verranno interrogati in Colombia dalla polizia spagnola, che chiederà loro di identificare i membri dell’Eta Xabier Atristain e Juan Carlos Besance. Questi ultimi, dopo il loro arresto avvenuto la scorsa settimana nei Paesi Baschi, hanno confessato che nel 2008 hanno ricevuto armi in Venezuela dal sospettato terrorista Arturo Cubillas, capo della sicurezza dell’ente pubblico, incaricato degli espropri di terre e fattorie, e marito del capo ufficio stampa del vicepresidente del Venezuela Elías Jaua. Cubillas avrebbe coordinato le azioni dell’Eta dal 1999, mantenendo i rapporti con le Farc colombiane. Le autorità di Caracas si sono limitate a commentare che si tratta ‘di dichiarazioni alle quali non si può riconoscere credibilità’. Sono già sette i militanti Eta riparati in Venezuela, di cui le autorità spagnole hanno chiesto, nel corso dell’ultimo decennio, l’estradizione per reati che comprendono complicità in 40 omicidi.il giudice istruttore della Audiencia nacional di Madrid che ha reso possibile l’operazione della polizia spagnola è Eloy Velasco, che a marzo scorso cercò di collegare il governo venezuelano – passando per presunti contatti con le Farc colombiane – ai membri dell’Eta