Spagna/ Eta: ci prepariamo a nuova campagna di attentati

Intervista a Gara di due membri Eta incappucciati

postato
document.write( strelapsed(‘2009-05-25T11:35:00Z’) );
1 ora
fa da APCOM

L’Eta si prepara ad una nuova ed "efficace" lotta armata che avrà inizio dopo un periodo "di riflessione" che terminerà "prima dell’estate": questo l’avvertimento lanciato da due membri dell’organizzazione terroristica basca in un’intervista concessa al giornale indipendentista basco "Gara" e ripresa dal quotidiano spagnolo "El Mundo". "In quanto organizzazione armata, avere una strategia efficace diventa un obiettivo di riflessione", hanno dichiarato i due ‘etarras", identificati con i nomi di "Gaueko" e "Argi" a nome dell’organizzazione. "A questo riguardo, prima dell’estate, chiuderemo un processo di riflessione il cui obiettivo è quello di mettere a punto una strategia di lotta armata efficace", hanno spiegato i due incappucciati a Gara, giornale spesso utilizzato dall’Eta per pubblicare i suoi comunicati. L’Eta ha poi mostrato di essere preoccupata non dal fatto che il Pnv (Partito nazionalista basco) abbia perso il potere nei Paesi baschi ma perché sono finiti "nelle mani dell’alleanza fascista spagnola", con riferimento alla formazione del governo di Paxti Lopez con l’appoggio del conservatore Partido popular. La situazione politica basca è "molto inquietante, non solamente perché il Pnv ha perso il potere, ma perché questo potere è nelle mani dell”alleanza fascista spagnola’", hanno detto "Gaueko" e "Argi" a Gara. Due settimane fa, ha assunto la guida del governo regionale basco Paxti Lopez, capo regionale del Partito socialista e primo non nazionalista ad occupare questa carica. A differenza del suo predecessore, Juan Jose Ibarretxe, del Pnv, Lopez respinge qualsiasi negoziato con l’Eta. I due militanti hanno anche condannato la cooperazione fra la polizia di Francia e Spagna nella lotta contro l’Eta che ha portato negli ultimi mesi all’arresto di numerosi dirigenti dell’organizzazione. L’Eta, considerata una organizzazione terrorista da Ue e Stati Uniti, è ritenuta responsabile di 825 omicidi in più di 40 anni di violenze per la indipendenza dei Paesi Baschi. L’organizzazione ha ripreso i suoi attentati a metà 2007 dopo una tregua di 15 mesi e il fallimento di negoziati con il governo socialista di Jose Luis Rodriguez Zapatero.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...