EUSKAL HERRIA NON CAMMINA DA SOLA

6-15 FEBBRAIO-SETTIMANA INTERNAZIONALE DI SOLIDARIETÀ CON IL PAESE BASCO

a BOLOGNA

LUNEDI 9 FEBBRAIO ORE 21.30 presso il circolo arci Iqbal Masih – via della Barca 24/3-bus 14 e

61 notturno – Proiezione del video realizzato in occasione della conferenza internazionale di

Askapena – con info-point: a disposizione materiali e documenti sulla storia delle lotte del popolo basco

e aggiornamenti sull’ attuale fase repressiva in Euskal Herria.

GIOVEDÌ 12 FEBBRAIO DALLE 18 all’ interno del mercatino biologico pressoXM24 info -point: a

disposizione materiali e documenti sulla storia delle lotte del popolo basco e aggiornamenti sull’ attuale fase

repressiva in Euskal Herria.

VENERDÌ 13 FEBBRAIO ORE 21

presso la sala Benjamin – via del Pratello 53

LE LOTTE DEL MOVIMENTO INTERNAZIONALISTA BASCO

Le prospettive del movimento giovanile

lotte di strada, contro la riforma dell’ istruzione e dell’ università (Processo di Bologna), contro la precarietà,

per il diritto alla casa, contro il TAV, contro la repressione. Le lotte sociali come parte del processo

indipendentista; i rapporti tra le realtà del movimento; la prospettiva internazionale ed europea.

Repressione e lotte

la violenza degli stati spagnolo e francese e gli attacchi repressivi contro i giovani e le realtà in lotta; l’

illegalizzazione delle organizzazioni giovanili e dei partiti. La lotta antirepressiva e di autodifesa dei

movimenti.

INCONTRO CON UN ESPONENTE DI KAMARADAK, ORGANIZZAZIONE

GIOVANILE DELLA SINISTRA INDIPENDENTISTA BASCA

SABATO 14 ORE 17

PRESIDIO ITINERANTE IN SOLIDARIETÀ CON IL PAESE BASCO

“EUSKAL HERRIA NON CAMMINA DA SOLA”

CONCENTRAMENTO ORE 17 – VIA COLLEGIO DI SPAGNA

EUSKAL HERRIA NON CAMMINA DA SOLA!

6 – 15 FEBBRAIO 2009

SETTIMANA INTERNAZIONALE DI SOLIDARIETA’ CON IL PAESE BASCO

La situazione sociale nel Paese Basco è gravissima, il conflitto politico che i governi Spagnolo e

fFrancese stanno alimentando in Euskal Herria sta distruggendo lo stato di diritto e le vite di migliaia di

cittadini baschi. Si sta parlando della nazione più vecchia d’Europa, una nazione con una propria lingua,

una propria cultura, storia, tradizioni. Un paese che da anni sta soffrendo l’imperialismo feroce di due

stati colonialisti come quelli Spagnolo e Francese. Un paese che è nel cuore del vecchio continente,

dove vive un popolo in lotta da generazioni per rivendicare l’autodeterminazione e la sovranità popolare

rispetto al proprio stato, la propria terra.

Negli ultimi anni il conflitto tra gli stati Spagnolo e Francese e il popolo basco si è fatto molto più intenso

soprattutto sotto il fronte giuridico e repressivo:

– illegalizzazioni di partiti di rappresentanza popolare indipendentista come Batasuna, Azione

Nazionalista Basca e il Partito Comunista delle Terre Basche;

– messa al bando di moltissime associazioni culturali e politiche sia giovanili che popolari, e

criminalizzazione dei loro membri;

– incarcerazioni sempre più di massa: vedi i recentissimi arresti con l’ accusa di terrorismo contro i

portavoce delle liste elettorali della sinistra indipendentista, con l’unica accusa di essersi candidati;

utilizzo della pratica della tortura durante le giornate di isolamento nelle mani della polizia;

– chiusura di giornali, radio, TV, e sospensione di fatto della libertà di stampa.In poche parole in

Euskadilo stato d’eccezione è diventato la quotidianità!

Come amici e amiche di Euskal Herria vogliamo riconfermare che la lotta per un Paese Basco libero e

autodeterminato non cammina sola, e che continueremo a denunciare le torture, il sistema di

isolamento, il trattamento riservato ai prigionieri e ai loro famigliari che gli stati Spagnolo e Francese

impiegano sistematicamente come strumenti di repressione. Questi, chiusi a qualsiasi risoluzione del

conflitto si sono uniti per annientare, con qualsiasi mezzo, le rivendicazioni del popolo basco. Hanno

paura della possibilitá che l’uguaglianza, il rispetto e la solidarietá sostituiscano l’imposizione, la

negazione e la guerra.

Come amici e amiche di Euskal Herria vogliamo evidenziare che quegli stessi strumenti legali e

repressivi che vengono utilizzati contro gli indipendentisti baschi, sono gli stessi che in tutta Europa e

anche qui in Italia minacciano chi parla fuori dal coro, a partire dall’incessante retorica per cui tutto

quello che non è consenso è terrorismo.

La lotta per un Paese Basco libero e autodeterminato,.contro gli apparati giudiziari-repressivi, e per la

libertà di associazione ed espressione, è la stessa lotta che anche noi saremo costretti a portare avanti

ogni volta che vorremo esprimere la nostra critica a questa democrazia in cui solo chi acconsente ha

diritto di parola.

Per questi motivi, invitiamo tutti a partecipare alla settimana internazionale di solidarietà con il Paese

Basco, nella quale avranno luogo in molte città di diversi paesi presìdi, cortei, incontri sulla situazione in

Euskal Herria.

LIBERTÀ PER TUTTI I PRIGIONIERI POLITICI BASCHI

AUTODETERMINAZIONE PER IL PAESE BASCO

EUSKAL HERRIA ASKATU !

MILANO

VEN. 6 FEBBRAIO – CS 28 maggio, via Europa, Rovato (BS)
ore 20.30 Proiezione del video realizzato in occasione della Conferenza internazionale di Askapena 2008.
ore 21.00 Incontro con i rappresentanti di Euskal Herriaren Lagunak / Amici e amiche dei Paesi Baschi di Bologna e Milano
ore 22.30 Concerto EGIN – patchanka band da Torino

SAB. 7 FEBBRAIO – CSA Vittoria, Via Muratori 43, Milano ore 22.00 Concerto EGIN – patchanka band da Torino e BILBOMATIKS – ska band da Bilbao

GIO. 12 FEBBRAIO – COA T28, via dei Transiti 28, MILANO SERATA DI CONTROINFORMAZIONE SU EUSKAL HERRIA
ore 19.00 APERITIVO con pintxos e tortillas
ore 21.00 proiezione del VIDEO “AHTgelditu! ELKARLANA” (Coordinamento Fermare il TAV)

VEN. 13 FEBBRAIO – CSA PACI PACIANA, via Grumello 61, Bergamo
ore 22.00 hip hop per Euskal Herria 121 krew – Barakaldo, Euskal Herria checkpoint charlie – Bergamo, terre orobiche

SAB. 14 FEBBRAIO – CSA Vittoria, Via Muratori 43, Milano
ore 16.00 Proiezione del video realizzato in occasione della Conferenza internazionale di Askapena 2008.
ore 16.30 Incontro con Kamaradak / Rete di giovani internazionalisti baschi/e
ore 22.00 Concerto LINEA – combat rock da Milano ASKATASUNA – ska band da Bergamo

DOM. 15 FEBBRAIO – CSA PACI PACIANA, via Grumello 61, Bergamo
ore 12.00 Pranzo sociale (prenotazione obligatoria: euskalherria2009@gmail.com)
ore 14.00 Proiezione del video realizzato in occasione della Conferenza internazionale di Askapena 2008.
ore 14.30 Incontro con Kamaradak / Rete di giovani internazionalisti baschi/e

SABATO 21 FEBBRAIO – MILANO – HAMAIKA HERRI BORROKA BAKARRA! – TANTI POPOLI UN’UNICA LOTTA
Giornata di Mobilitazione:
ore 15.00 Concentramento Pz. S.Eustorgio / ore 17.00 Partenza Corteo
Promuovono: Euskal Herriaren Lagunak Milano, Comunità Kurda Lombardia,
Unione Democratica Arabo-Palestinese, Comunità Palestinese Milano

Durante tutte le iniziative banchetto con materiale informativo sulla situazione basca

Amiche e amici di Euskal Herria – MILANO
eh-lagunak@gnumerica.org

Video: http://euskaltube.com/play.php?vid=3259
Spot audio: http://www.archive.org/details/2009elkartasunastea

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...