Spagna/ Eta rivendica 10 attentati: "La resistenza continua"

Ricorda che in 50 anni nessun governo è riuscito ad annientarla

postato
document.write( strelapsed(‘2008-11-05T21:08:00Z’) );
1 giorno
fa da APCOM

Madrid, 5 nov. (Apcom) – L’organizzazione terrorista ricorda di essere vicina 50esimo anniversario della sua nascita e rivendica nel suo comunicato dieci attentati compiuti a partira da luglio: fra questi, quello in cui fu ucciso il brigadiere Luis Conde a Santona (Cantabria) e l’autobomba nell’Università di Navarra a Pamplona, della scorsa settimana.

Per costringere di nuovo il governo spagnolo al negoziato, l’Eta minaccia nuovi attentati, dicendo che non resterà "con le braccia incrociate davanti all’attacco terrorista globale a Euskal Herria (i Paesi Baschi, ndr)". Il gruppo terrorista critica anche la forte pressione giudiziaria e di polizia subita negli ultimi mesi, con "la successione di messe al bando, arresti e detenzioni" con cui il governo spagnolo "cerca di mettere fine alla sinistra indipendentista o intimidire i suoi militanti" e "ricorda che tutti i predecessori di José Luis Zapatero cercarono di fare lo stesso senza raggiungere il loro obiettivo".

Secondo Eta, l’unica soluzione possibile per la fine della sua campagna terrorista – costata la vita a 824 persone in 40 anni – è "costuire un quadro democratico basato sull’autodeterminazione".

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...